Volete trovare l'anima gemella? Create una lista!

Zeppole, tipico dolce Napoletano
Il miglior modo di incontrare l'anima gemella è quella di creare una lista abbastanza dettagliata delle caratteristiche che per voi sono importanti in un uomo o in una donna. Tutto qui? A volte la semplicità è la cosa migliore.
Se per realizzare un progetto abbiamo bisogno di una lista dettagliata di obiettivi, anche per trovare il giusto partner dovremo impegnarci seriamente per capire quali sono i veri requisiti che cerchiamo. Per capirli dobbiamo osservare attentamente i nostri valori individuali, conoscerli con esame approfondito su noi stessi, solo così potremo cercare la persona che rappresenta qualcosa di speciale per noi, evitando avventure infruttuose o rapporti coniugali infelici. Soprattutto dobbiamo essere pienamente onesti con noi stessi e con gli altri. Molti uomini, non tutti, cercano una buona dose di sesso, non c'è nulla di male, ma attenzione, devono prenderne coscienza. Invece pensano di cercare un rapporto più sentimentale, anche se questo non rappresenta le loro vere necessità. Alcune donne cercano un uomo per “accasarsi” trovando un marito che le mantenga, non è una novità, penso che sia un'esigenza condivisibile. Per queste persone il reddito del partner è fondamentale, quindi perché non metterlo nella lista? Farsi un discorso del genere non è facile, significa accettare le proprie necessità, anche quando esse non sono molto popolari.
Alcuni uomini sono portati per la famiglia e desiderano veramente un figlio, altri no. Anche questi punti devono essere presenti nella lista.
Se siete religiosi, la religione del partner deve essere concorde con la vostra o la cosa non vi riguarda? Le idee politiche hanno un peso determinante nella vostra vita? Se trovate una persona straniera, siete consci del fatto che questo partner potrebbe un giorno decidere autonomamente di andarsene dall'Italia, magari portando con se la prole? Sono cose che succedono continuamente, come ci sono coppie miste molto felici ed affiatate. Dobbiamo formulare tutta una serie di domande, per capire nel dettaglio i punti essenziali. Solo così eviteremo tragici errori.
Facciamo un esempio, Anna è una donna di 35 anni, indipendente e cerca un uomo simile, quindi la lista potrebbe essere:

uomo fra i 30 e i 50 anni
reddito alto (non vi vergognate ad aggiungerlo)
di buona cultura
amante dei viaggi
carismatico
vuole figli
che sappia soddisfare le mie fantasie erotiche

Dovete proprio includere tutto nella lista, anche le vostre preferenze sessuali. Più la lista è dettagliata più funzionerà. Buttatela giù d'istinto e riponetela in un cassetto. Il giorno dopo riprendete la lista e valutate ogni voce con attenzione, decidendo se eliminare o aggiungere qualcosa.
In questa fase è necessario non correre, ma cullare le singole voci perché escano in modo graduale. Nell'inconscio si va formando un'immagine potente, quella della persona amata. Cerchiamo di non guardarla in volto. Immaginiamo di conoscerla e di parlarci, cosa sentiamo dentro noi stessi mentre ci è vicina? Ci coccola, oppure ci sfida? Ci da un senso di protezione? Quelle sensazioni, anche se immaginarie, sono le nostre necessità profonde che ci vengono a far visita. Spesso succede anche quando sogniamo il nostro ex partner. L'inconscio non sta dicendo che dovremmo chiamarlo, ma ci sta ricordando che dentro ognuno di noi c'è una parte maschile/femminile che vuole dirci qualcosa, che rivendica la parola. Dobbiamo accettare queste figure come immagini del profondo.
Ci faranno da guida nella creazione della lista.
Molti uomini non si sentono pienamente a loro agio con donne troppo curate e rampanti, dal fisico troppo sottile e atletico, ma cercano nel loro intimo una donna più materna e semplice, a cui non dover dimostrare nulla, con cui non dover entrare in competizione. Se l'immagine guida che si forma nella nostra mente non è quella di una top model, ma di una donna più normale perché non accettarla?
Non è vero che siamo attratti dalla diversità. Siamo attratti da ciò che ci somiglia, che ci è affine.
Quando la lista è completa, riducetela a 5 voci, tutto il resto è inutile. Se non riuscite a condensare la lista in un numero piccolo di punti allora state fantasticando su cose inessenziali.
Perché la lista funziona? Perché si innesca un fenomeno che si chiama S.A.R. Sistema Attivante Reticolare, una parte del cervello che controlla lo stato di veglia e ci permette di concentrare l'attenzione solo su ciò che veramente ci interessa, evitando informazioni inutili. La nostra mente è una cosa eccezionale, vede e ascolta tutto ciò che la circonda, ma alla nostra coscienza arrivano solo le cose che riteniamo utili, perciò se stiamo cercando lavoro, il nostro occhio cadrà su tutti gli annunci che vediamo in edicola. Un'esperienza divertente la fece un mio amico appassionato dei Led Zeppelin. Un giorno, viaggiando in macchina vide una scritta che sembrava riportare proprio il nome del famoso gruppo rock. Inchiodò con i freni e tornò indietro incuriosito. Scoprì che l'insegna non diceva Led Zeppelin, ma “Le Zeppole”, un dolce tipico Napoletano. Immaginate, passare dal mitico gruppo musicale ad un dolce!
Il sistema funziona per tutto ciò che veramente ci interessa, perciò funziona anche per la ricerca dell'anima gemella.
Mettiamo la lista in un posto sicuro, alcuni addirittura la portano sempre nel portafoglio. Non mostratela a nessuno, è il vostro piccolo segreto.
Con il tempo la persona giusta giungerà alla vostra attenzione, come per magia.
Come farà a sapere Anna che avrà trovato la persona adatta?
Con la lista? No, con lo stomaco! Sarà proprio lo stomaco a dirle se la persona che ha incontrato è quella giusta, perché il nostro inconscio capisce molte più cose della parte cosciente e manifesta subito il suo disagio nello stomaco.
Per approfondire questo tema vi consiglio il libro di Allan e Barbara Pease “Perché gli uomini sono fissati con il sesso... E le donne sognano l'amore?”, facile da leggere e ricco di notizie interessanti.

Intanto, il mio amico, ha scovato un posto meraviglioso dove fanno delle zeppole buonissime.....a ciascuno le sue conquiste!

A.F